ART

  • 生きている絵 (DISEGNI VIVENTI)

    AUTHOR: // CATEGORY: ART

    No Comments

    Qualche mese fa mi sono imbattuto nella Library of Congress, una libreria virtuale con sede a Washington che si occupa di scannerizzare e publicare antiche opere di qualsiasi genere che abbiano un’importante valore culturale. In particolare mi ha affascinato questa collezione di dipinti Giapponesi del 19esimo secolo disegnati su legno. Appena li ho visti ho immaginato come potesse essere la vita in Giappone a quei tempi ed ho provato a far rivivere questi quadri. L’unico timore che avevo era che gli antichi artisti che hanno dipinto quelle opere potessero arrabbiarsi e per questo motivo gli sono venuto incontro preservando il formato ed i colori. Il risultato ha stupito anche me ma non ero contento. Volevo cercare di ricreare anche un tappeto sonoro che fosse coerente con le immagini. Ho selezionato un brano musicale tradizionale Giapponese chiamato “Sakura (cherry blossom)” ed ho sonorizzato ogni singolo dipinto. Quando ho finito il lavoro e l’ho guardato per la prima volta in versione completa ho notato che il video aveva assunto un carattere ipnotico: l’ho fatto vedere in anteprima a qualcuno ed ho notato che non era solo una mia sensazione. “Non riesci a stopparlo, vuoi vedere che c’è oltre…che c’è dietro” mi ha detto qualcuno..
    Spero solo che gli antichi pittori Giapponesi coinvolti inconsapevolmente in questo mio lavoro siano contenti: se fossi io nei loro panni lo sarei.
    Ecco i loro nomi: Utagawa Hiroshige, 1826?-1869, Andō Hiroshige, 1797-1858, Kobayashi Kiyochika, 1847-1915, Toyohara Kunichika, 1835-1900
    Probabilmente in un futuro prossimo farò uscire un secondo volume.

    Infine volevo ringraziare la mia amica Elga Strafella, docente di Letteratura italiana a Kyoto, che mi ha aiutato a tradurre il titolo di questo lavoro:
    生きている絵 (disegni viventi)

    UPDATE 14 Settembre
    Articolo pubblicato su Dionisio Punk.

    UPDATE 19 Settembre
    50.000 views su Facebook

  • TRE VIDEO SUL COSMO

    AUTHOR: // CATEGORY: ART

    No Comments

    Sono un appassionato di Astronomia e di Fisica da quando ero bambino. Col tempo ho scoperto che, anche se non sono diventato un Scienziato, queste mie passioni primordiali mi hanno aiutato tantissimo nella vita. Se sai come è fatto l’Universo, come funziona e quanto siamo microscopici noi esseri Umani hai una visuale più ampia che ti fa intravedere con l’immaginazione ciò che è invisibile all’occhio umano. Il rispetto per la Terra, per le sue piante, per i suoi animali e per tutti gli esseri Umani è una conseguenza automatica di queste conoscenze.

    Quest’anno ho approfondito questi argomenti più del previsto ed ho letto un po’ di libri che mi hanno ulteriormente influenzato: spazio e tempo, buchi neri, salti quantici, determinazione vs indeterminazione e tante altre Teorie al confine tra Relatività Generale, Meccanica Quantistica ed Astronomia mi hanno aperto ancora di più la mente.

    Al centro di tutto questo c’è l’Uomo, questo strano essere misterioso che cerca di scoprire se stesso e le sue radici cosmiche sin dall’alba dei tempi. Quest’uomo a volte geniale, a volte brutale a volte ignorante che percorre l’illusione del tempo fino al suo scadere.

    Alla luce di tutto ciò ho iniziato a farmi un’idea tutta mia a riguardo ed ho cercato di illustrarla ed animarla realizzando tre video sul Cosmo: Orione, Priscilla e The Architect. Mi rendo conto che sono video veramente di nicchia: richiedono conoscenza e sensibilità per essere apprezzati. Cercherò di spiegarli nel dettaglio.

    The Architect
    Questo è l’ultimo video che ho realizzato ed è il mio preferito. Contiene tantissimi riferimenti alla Fisica: la materia che è sia particella che onda, i salti quantici dell’elettrone introno al nucleo, i buchi neri e la relatività del Tempo. Per come la vedo io questo video rappresenta il viaggio di un’uomo alla scoperta del Cosmo e perseguitato dalla grande domanda: “C’è un Creatore o siamo solo frutto di una casualità cosmica?”. L’unico modo che ha per cercare delle risposte è essere curioso, ampliare la sua conoscenza e sopratutto trasmetterla ai posteri in modo che possano fare meglio di lui.

    Priscilla: The Astronaut cat
    Questo è un video triste: parla della morte. E’ la storia di un gatto che perde il suo padrone e lo cerca ovunque arrivando invano anche sulla Luna. Quando l’ho realizzato pensavo se gli animali percepissero la morte nel nostro stesso modo. Anche questo video contiene molti riferimenti scientifici in particolare: la recente scoperta di Esopianeti che potrebbero ospitare la vita, c’è un particolare paragone tra uomo dei tempi moderni e animali, etc.

    Orione
    Questo è il video più astratto dei 3 anche se parla di un argomento ben preciso e cioè la relazione che c’è tra le stelle della Costellazione di Orione e le 3 piramidi di Giza in Egitto. In più il video contiene dei riferimenti al Mito di Orione.
    Poi c’è una raffigurazione di una mia idea personale riguarda le radici dell’uomo e cioè che molto prima degli Egizi ci fosse un’altra civiltà umana andata quasi definitivamente perduta o volutamente dimenticata.

  • PROSSIME PROIEZIONI IN GIRO PER IL MONDO

    AUTHOR: // CATEGORY: ART

    No Comments

    Nei prossimi mesi alcuni dei miei corti animati saranno proiettati in giro per il Mondo. Se sarete nei paraggi vi consiglio di non perderveli.

    Partiamo da quello più importante: il MONSTRA International Super Shorts Competition che si terrà a Lisbona dal 16 al 26 Marzo. Un festival molto importante giunto oramai alla sua 16esima edizione. Il mio corto selezionato è “L’Illusion de Joseph” che gareggerà nella categoria Super Shorts.

    “L’Illusio de Joseph” è stato selezionato anche al Festival di animazione chiamato “Animarte” che si terrà tra Marzo e Aprile nelle città brasiliane di São Luis, São Paulo and Rio de Janeiro ed all’Euroshorts film competition di Cracovia (Dicembre 2016).

    Per chi invece sarà ad Oslo in Norvegia dal 3 Marzo al 27 Aprile potrà vedere un mio vecchio lavoro ma sempre attualissimo “L’Homme Grotesque” proiettato al “Blank Space in una esibizione chiamata “MONSTERS” all’interno di una galleria d’arte.

    Mentre per gli amanti delle due ruote senza motore a Gijón (Spagna) ad aprile ci sarà una manifestazione chiamata “30 dias en bici” ed al suo interno ci sarà un piccolo film festival dedicato al mondo delle biciclette. In questo caso il mio corto selezionato è “Bicycle: A tale about a crazy old biker”.

    Infine ad agosto/settembre alle Isole di Wight (UK) ci sarà il MIST (Moving Image, Sound and Things)
    ed in questo caso il corto selezionato è “My child is dreaming”.

    Se sarete in uno di questi posti forse potreste incontrarmi.
    Mr.Klesha

  • RESOCONTO DI UN’OTTIMA ANNATA

    AUTHOR: // CATEGORY: ART

    No Comments

    Il 2016 è quasi finito portandosi dietro di se un sacco di eventi magici che mi sono successi quest’anno. Per questo motivo sento l’esigenza di scriverli sia per farvelo sapere (un po’ di auto- celebrazione ogni tanto non fai mai male) sia per ricordarlo a me stesso.
    Quest’anno sono riuscito a raggiungere da solo dei bellissimi obiettivi. Tutto è iniziato con la campagna referendaria sulle trivellazioni di aprile: ho realizzato in maniera autonoma ed apartitica 3 video che hanno avuto una diffusione incredibile. Oltre il milione di visualizzazioni e i video sono stati ripubblicati da politici, Coordinamenti nazionali ed anche dal Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano.

    Forse da qui si è accesa la scintilla creativa incontrollabile: erano anni che pensavo di realizzare dei video che non fossero creati al 100% in digitale. Volevo fare qualcosa a metà strada tra l’artigianato e la tecnologia. Dopo vari test e sperimentazioni è venuto fuori “L’Illusion de Joseph”: un video in stop motion realizzato con carta e colla che va indietro nel tempo fino ai tempi del pre cinema. Video apprezzatissimo e selezionato nei Vimeo Staff Pick e ripubblicato dal famoso magazine Fubiz.

    L'illusion de Joseph from Mr.Klesha animation on Vimeo.

    Intanto continuavano a produrre idee ma questa volta volevo fare qualcosa di epico, di dettagliato ed unico. Ho dedicato 5 mesi del mio tempo libero per realizzare uno stop motion a cui tengo tantissimo ma che purtroppo non ha avuto una grande risonanza. La mole di lavoro per una persona sola era enorme e purtroppo ho commesso degli errori. Ma sbagliare è la cosa più importante: solo sbagliando ti evolvi. Ecco “Musique Fantastique”

    Musique Fantastique from Mr.Klesha animation on Vimeo.

    Infine per chiudere l’anno in bellezza, qualche settimana fa ho pubblicato un video che in realtà avevo già terminato a gennaio ma era in competizione in alcuni festival e non l’avevo reso pubblico. Appena pubblicato anche questo video è stato selezionato nel Vimeo Staff Picks raggiungendo numeri importanti. Il video è “My Child is Dreaming”, selezionato al 17° Festival del Cinema Europeo di Lecce, Al Locomotion Filmfestival a Città del Messico ed all’Oakville film Fest.
    E’ un video molto particolare, impegnativo e di difficile comprensione.

    My child is dreaming from Mr.Klesha animation on Vimeo.

    Contemporaneamente a tutto ciò quest’anno ho realizzato una quarantina di video commissionati (Sisal, Warsteiner, Decò, MISE per citarne alcuni più importanti) ed 11 video personali. Un vero record se considerate che tutto questo è frutto solo del mio lavoro.
    Intanto il 2017 è alle porte ed inizierà con due grandissime novità che comunicherò appena possibile.
    Concludo ringraziando tutti quelli che mi supportano e tutti i clienti che si sono affidati a me per questo bellissimo 2016.
    Mr.Klesha vi augura buone feste!

    screen-shot-2016-12-22-at-16-20-58

  • MY CHILD IS DREAMING

    AUTHOR: // CATEGORY: ART

    No Comments

    Il 2016 è quasi finito e per concludere in bellezza questo fantastico periodo ho deciso di pubblicare questo lavoro che in realtà è stato il primo video che ho chiuso quest’anno.
    “My child is dreaming”: un lavoro a cui tengo tantissimo. Dentro ci sono due anni di esperienza da neo padre che in qualche modo ho convertito in immagini.
    E’ un video che unisce due mondi dicotomici: l’immaginario dei bambini e i sogni un po paranoici e pessimisti di un neo genitore dell’epoca moderna.
    Il video è stato già selezionato e proiettato al Festival del Cinema Europeo di Lecce, al Locomotion Filmfestival a Città del Messico ed all’Oakville Film festival in Canada.
    La musica è stata scritta da Maurilio Cacciatore ed eseguita dall’Ensemble Aleph.
    Molti lo hanno definito poema visivo, video metafisico, viaggio fantastico.

    My child is dreaming from Mr.Klesha animation on Vimeo.

    Grazie e buona visione.
    Mr.Klesha

    UPDATE 15 DICEMBRE

    Sono felice di annunciarvi che anche questo video è stato selezionato nei Vimeo Staff Picks: un’altra grande soddisfazione in questo magnifico anno!

    my-child-is-dreaming-klesha-production-vimeo-staff-pick

  • MEMORIES

    AUTHOR: // CATEGORY: ART

    No Comments

    La settimana scorsa avevo iniziato a realizzare dei piccoli regali di carta per i miei amici e parenti. Avevo messo da parte un po di modelli di pop up book da assemblare. Ne ho realizzati una decina e nel pomeriggio li ho fatti vedere a mia figlia: era buio e per farglieli vedere meglio ho avvicinato queste cartoline pop up ad una luce dello studio che dava una sorta di retro illuminazione al modello. In quell’istante ho visto lo stupore di mia figlia ed anche il mio.
    Allora l’idea si è configurata in un secondo nella mia mente e in poche ore ho realizzato questo video. Io lo immagino come un viaggio nella memoria delle persone: una giornata di lavoro in cui ti svegli all’alba in una città deserta, un viaggio in un paese esotico, il trasferimento in una nuova casa etc. Il caso ha poi voluto che la dimensione dell’unica luce ha led che ho a disposizione era grande esattamente quanto le cartoline pop up: sincronicità? Fortuna? Io la chiamo casualità programmata: nell’Universo tutto sta li per un motivo specifico.
    Buona visione
    Mr.Klesha

    Memories from Klesha Production on Vimeo.

  • MUSIQUE FANTASTIQUE

    AUTHOR: // CATEGORY: ART

    No Comments

    Negli ultimi anni abbiamo assistito ad un graduale impoverimento della scena musicale mondiale. La musica è diventata un prodotto creato in laboratorio al solo scopo di fare like e visualizzazioni: questo ha rubato la vera anima della musica, quella che nasce dalla sofferenza, dall’arte di arrangiarsi con i pochi mezzi a disposizione, dalla passione più ardente nel cuore dei veri musicisti. Chi è nato negli anni 70/80 sa di cosa sto parlando. Naturalmente ci sono alcune eccezioni che rimangono di nicchia e sconosciute al grande pubblico.
    La differenza fondamentale tra il passato ed il presente della musica secondo me sta nell’uso delle mani: oggi giorno le nostre mani stanno troppo tempo su tastiere, tablet e smartphone. Tempo che potrebbe essere speso meglio facendo cose tangibili nel mondo reale.

    Questo concetto è stato il punto di partenza per la realizzazione di questo video. Volevo creare un video completamente fatto a mano. Ho creato tutti questi strumenti musicali di carta, li ho ritagliati, dipinti, assemblati ed alla fine animati in stop motion. Ho avuto grandissimi problemi con la musica da utilizzare ma fortunatamente ho trovato un mio amico che fa la stessa cosa che faccio io ma con la musica. Ogni suono di questo video è forgiato a mano in analogico alla vecchia maniera. Da questa magica alchimia è nato “Musique Fantastique”: la buona musica che rende il mondo un posto migliore.
    Nonostante le tante imperfezioni di questo video, speriamo di essere riusciti nell’impresa.
    Buona visione.
    Mr.Klesha+

    Musique Fantastique from Klesha Production on Vimeo.

    Credits

    Created, directed and animated by
    Pask D’Amico for Klesha production

    Music mixed and produced by
    Antonio Castiello for Jambona Lab

    Music by
    Drum: Simone Padovani
    Doublebass: Silvia Bolognesi
    Guitar: Antonio Castiello
    Trumpet: Filippo Ceccarini
    Sax Riccardo Filippi

    Special thanks to:
    Antonietta Maraglino for the Character’s dress
    Alessandra Fracasso for support

    Al, Angela, Maurizio, Andrea and all friends that support our stuff!

  • LA MANUALITÀ

    AUTHOR: // CATEGORY: ART

    No Comments

    A giugno, dopo l’uscita del video “L’illusion de Joseph” avevo voglia di manipolare ancora la carta cercando di fare qualcosa di più bello e dettagliato da animare in stop motion. Da allora ho dedicato tutto il mio tempo libero alla realizzazione di un nuovo corto animato dove gli strumenti musicali fossero i protagonisti indiscussi. Ho iniziato a costruire chitarre, contrabbassi, trombe, mixer e veri e propri studi di registrazione tutti in miniatura e fatti di carta. Oggi, dopo molto lavoro, sono alle battute finali ed il video è quasi pronto. Non voglio spoilerare nient’altro su questo lavoro ma volevo condividere una riflessione che potrà sembrare banale ma in realtà non lo è: fare le cose con le mani e cioè ritagliare, incollare, disegnare per arrivare alla fine a costruire un’oggetto che ha una consistenza fisica oltre ad essere una cosa fantastica e gratificante e anche una palestra incredibile per le arti digitali. Mi spiego meglio: una buona manualità diventa uno strumento incredibile quando andrete a creare qualcosa di immateriale fatto digitalmente: un’illustrazione, un video, un modello 3d o altro. Farlo digitalmente diventerà molto più semplice e credo che questo sia un discorso estendibile a tutte le categorie che oggi lavorano con i computer. Quindi se avete tempo libero, spegnete il computer, tablet e smartphone e fate qualcosa con le vostre mani: il vostro spirito ne trarrà un grandissimo beneficio. Provare per credere.
    In allegato alcune foto estratte dal mio prossimo video: tutto rigorosamente fatto a mano :)
    Stay tuned!
    MR.Klesha
    14707964_1066715053375668_7887462870792335882_o

    13886250_1025112140869293_9189967549733499327_n

    14054247_1025112390869268_2107562010878312507_n

    13938047_1025112520869255_4783888863831809732_o

  • L’ILLUSION DE JOSEPH 

    AUTHOR: // CATEGORY: ART

    No Comments

    Realtà virtuale, video a 360 gradi, social networks, videogiochi che sembrano film e film che sembrano videogiochi: la dimensione dell’intrattenimento oggi giorno è diventata mostruosa e non è più solo illusione dell’occhio ma illusione della mente.
    Non so voi ma io in tutto questo turbine di innovazione ancora sono attratto da strumenti e metodi antichi che continuano ad affascinarmi. Tempo fa mi sono imbattuto nel fenachistoscopio (anche conosciuto come fenachistiscopio, phenakistiscopio, fantasmascopio (phantasmascope) o fantascopio (phantascope), un antico strumento ottico che consente di visualizzare delle immagini animate (praticamente le nostre odierne gif animate) inventato da Joseph Plateau nel 1832. Su internet ho trovato delle scansioni di questi dischi ottocenteschi ed ho iniziato ad animarli digitalmente. Dopo un pò di tentativi ho cominciato a combinare queste animazioni cercando di creare qualcosa di originale ed inedito. Poi per rimanere in tema ho creato uno stop motion con dei paper toys ottocenteschi che aprono e chiudono il video. La musica è del mio amico e musicista Al Maranca​
    Da tutto questo lavoro nasce “L’illusion de Joseph” in onore a Joseph Plateau, inventore del fenachistoscopio .
    Buona visione.

    L'illusion de Joseph from Klesha Production on Vimeo.

    Created and Directed by Pask D’Amico

    Music by Al-Maranca in “Il ballo della coccinella sul panno bianco” (A.Maranca)

    Special thanks to Luca Spennato for photography supervision

    ***UPDATE – 8 GIUNGO***
    Ecco i link ad alcune recensioni uscite sul video “L’Illusion de Joseph”
    THECREATORSPROJECT

    THECURIOUSBRAIN

    KURIOSITAS

    ***UPDATE – 9 GIUNGO***
    Sono lieto di annunciare che il mio ultimo video “L’Illusion de Joseph” è stato selezionato negli Staff Pick di vimeo.

    Screen Shot 2016-06-09 at 11.50.36

  • ECCO IL TRAILER DI “MY CHILD IS DREAMING” IN 360

    AUTHOR: // CATEGORY: ART

    No Comments

    Mesi fa ho realizzato un corto d’animazione intitolato My Child is Dreaming,
    già selezionato al Festival del Cinema Europeo ed in concorso in altri festival.
    Dato che questo corto non è online, volevo creare un piccolo trailer che facesse immergere l’utente nel mondo incantato del corto.
    Dopo varie sperimentazioni sono riuscito e creare un video interattivo in 360 che permette all’utente di muoversi all’interno della scena
    semplicemente muovendo il proprio smartphone o muovendo il puntatore del mouse all’interno della scena.
    I video in 360 saranno sicuramente il futuro del video content e io difronte ad un’innovazione del genere sicuramente non resterò a guardare.
    Buon divertimento.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. More Info | OK